Trasporti Internazionali: divieto di riposo settimanale in cabina

 

 

L’IRU – International Road Transport Union, informa che a seguito di una richiesta di chiarimento sulla questione del “riposo settimanale effettuato in cabina“, rivolta alla Commissione Europea – Direttorato Generale per la Mobilità e Trasporto, a cura della Rappresentanza permanente dell’Associazione presso l’U.E., il Direttore del Dipartimento ha chiarito che le autorità nazionali competenti in materia di controlli non hanno la facoltà di esigere dagli autotrasportatori i documenti comprovanti il rispetto di tale obbligo in data precedente al controllo su strada.

Ciò significa che i conducenti sono passibili di sanzione per mancato rispetto della norma, solo nel caso vengano sorpresi da un controllo mentre stanno effettuando il riposo settimanale all’interno della cabina.

Il Direttore del Dipartimento, indicando come inappropriati gli eventuali controlli svolti – e relative sanzioni – senza l’osservanza del principio enunciato, invita alla presentazione di ricorsi presso le autorità competenti, per l’ottenimento del rimborso delle eventuali sanzioni.

Chiedi informazioni e scopri tutti i vantaggi per gli associati GIA

Scopri di più

Contenuto protetto

Per poter visualizzare il contenuto è necessarrio effettuare il login.