Autorizzazioni internazionali e domande rinnovo, conversione e graduatoria CEMT per il 2020. Scadenza termini

 

Il 30 settembre 2019 scade il termine per la presentazione delle domande di rinnovo e conversione in assegnazione fissa delle autorizzazioni per trasporti in Paesi non-UE; il 31 ottobre 2019 è invece il termine ultimo per presentare le domande di rinnovo e di graduatoria CEMT per l’anno 2020.

I criteri per l’ottenimento dei titoli autorizzativi sono contenuti nel Decreto dirigenziale 11 settembre 2015, n.149.

CEMT. Partecipazione alla graduatoria.

Le imprese che non hanno finora effettuato trasporti nell’area non-UE (comprese quelle che non hanno nemmeno mai chiesto autorizzazioni bilaterali a viaggio) entreranno in graduatoria con il solo punteggio dato dai veicoli in disponibilità, che varia in base alla classe Euro.

Le imprese che hanno ottenuto autorizzazioni CEMT per graduatoria nel 2019 e non le hanno utilizzate, non possono ottenere il rinnovo delle stesse per il 2020, ma potranno ugualmente partecipare alla graduatoria.

BREXIT

Ipotizzando l’uscita del Regno Unito dall’Unione il 31 ottobre 2019 senza un Accordo, verrebbe meno il regime della licenza comunitaria per trasporti stradali da/per tale Paese e i permessi CEMT sarebbero le uniche autorizzazioni utilizzabili per tali trasporti.

Il nostro Paese si sta preparando a tale evenienza ed ha intenzione di aumentare il contingente italiano CEMT per il 2020, dalle attuali 268 autorizzazioni per veicoli EuroIV, a circa 500 unità utilizzabili esclusivamente con veicoli EuroV ed EuroVI.

Le imprese munite di tali veicoli potranno pertanto – se interessate ad ottenere tali autorizzazioni nel 2020 per eseguire trasporti da/verso la Gran Bretagna – presentare domanda di Graduatoria CEMT sin da subito, senza attendere il termine ultimo del 31 ottobre prossimo.

Rinnovo CEMT

Occorre aver effettuato almeno 11 percorsi nei primi 11 mesi dell’anno (media 1 percorso/mese) con il permesso multilaterale CEMT; è necessario che l’impresa disponga di veicoli di classe Euro idonea, in numero almeno pari alle autorizzazioni CEMT di cui chiede il rinnovo.

Restituzione fogli CEMT

La restituzione dei fogli contenuti nei Libretti di viaggio utilizzati va effettuata entro i 15 gg del mese successivo.

Rinnovo assegnazione fissa autorizzazioni a viaggio

Almeno 24 viaggi effettuati per relazione di traffico (media 2 percorsi/mese); i viaggi considerati sono quelli da ottobre dell’anno precedente a settembre dell’anno in corso.

Autorizzazioni a viaggio a titolo precario.

Possono essere ottenute durante l’anno, presentando apposita domanda; la quantità di autorizzazioni ottenibili su singola domanda è rapportata al parco veicolare di proprietà dell’impresa.

Restituzione permessi bilaterali.

Le autorizzazioni bilaterali utilizzate nel 2019 saranno considerate utilmente ai fini del rinnovo/conversione solamente se restituite al Ministero delle infrastrutture e trasporti entro e non oltre il 15 ottobre p.v.; vi è in ogni caso l’obbligo di restituzione delle autorizzazioni ottenute dalle imprese, utilizzate o meno, una volta scadute; la mancata restituzione delle stesse, comporterà la sospensione della domanda di rilascio di ulteriori titoli, per l’anno successivo.

Chiedi informazioni e scopri tutti i vantaggi per gli associati GIA

Scopri di più

Contenuto protetto

Per poter visualizzare il contenuto è necessarrio effettuare il login.