Adattamento postazioni di lavoro disabili: concessione di contributi alle imprese

06 febbraio 2019

 

Segnaliamo che sul BUR di mercoledì 23 gennaio u.s. è stato pubblicato l’Avviso dell’Agenzia Regionale per il Lavoro (v. all.), che prevede la concessione alle imprese interessate dei contributi finalizzati al rimborso forfetario parziale dei costi relativi all’adeguamento delle postazioni di lavoro per i propri collaboratori disabili.

Tali adeguamenti consistono, in sostanza, nell’adozione di cd. “accomodamenti ragionevoli” in favore dei lavoratori con riduzione della capacità lavorativa superiore al 50%, incluso l’apprestamento di tecnologie di telelavoro o la rimozione delle barriere architettoniche che limitano in qualsiasi modo l’integrazione lavorativa della persona con disabilità (v. art. 14, c. 4, lett. b), L. 68/99, come modificato dall’art. 11 del D.Lgs. 151/2015).

A tal fine è previsto un rimborso parziale forfetario fino ad un importo massimo di € 25.000 per lavoratore, con un limite di massimo di due lavoratori per i quali ciascuna impresa può richiedere il contributo.

Viceversa, saranno interamente finanziate tutte le spese per l’adeguamento dei centralini a favore dei lavoratori non vedenti (v. art. 8, L. 113/85).

Lo stanziamento complessivo è pari a € 225.750,00 e gli interventi finanziabili dovranno riferirsi a:

  1. assunzioni a tempo indeterminato effettuate negli anni 2016-2017-2018, ovvero ad adeguamenti realizzati nelle medesime annualità per consentire il mantenimento del posto per lavoratori già in forza (disabili con aggravamento del deficit funzionale o soggetti a cui sia sopravvenuta una invalidità in percentuale uguale o superiore al 60%); a tali tipologie di interventi è riservato il 50% delle risorse disponibili;
  2. assunzioni di disabili a tempo indeterminato o a tempo determinato non inferiori a 12 mesi da effettuare, ovvero ad adeguamenti in fase di progettazione per consentire il mantenimento del posto di per lavoratori già in forza (disabili con aggravamento del deficit funzionale o soggetti a cui sia sopravvenuta una invalidità in percentuale uguale o superiore al 60%).

Le domande potranno essere immediatamente presentate con procedura “a sportello” (just in time) fino all’esaurimento delle risorse disponibili – e comunque 2 non oltre le ore 12.00 dell’1.7.2019 – da parte dei datori di lavoro pubblici e privati, anche non obbligati alle assunzioni ai sensi della L.68/99.

I relativi contributi concessi si configurano come Aiuti di Stato e saranno pertanto assoggettati alla relativa disciplina (ivi compresa l’iscrizione nel Registro Nazionale degli Aiuti di Stato).

Per ogni più opportuno approfondimento facciamo rinvio al sito web dell’Agenzia Regionale per il Lavoro, dove sono state pubblicate la scheda di sintesi dell’Avviso e la relativa documentazione, ivi compresa la modulistica per la presentazione delle domande (http://www.agenzialavoro.emr.it/agenzia/normativa/bandi-eavvisi/avviso-pubblico-per-la-presentazione-di-domande-di-contributo-peradattamento-posti-di-lavoro-a-favore-di-persone-con-disabilita).

Eventuali informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti all’Agenzia Regionale per il Lavoro tramite mail avente come oggetto: “Fondo Regionale Disabili” (ARLavoro.ServIpl@regione.emilia-romagna.it).

 

Chiedi informazioni e scopri tutti i vantaggi per gli associati GIA

Scopri di più

Contenuto protetto

Per poter visualizzare il contenuto è necessarrio effettuare il login.